Sep 22, 2017 Last Updated 9:35 AM, Sep 2, 2017

Celebrazione Eucaristica nel giorno dell’Apertura Ufficiale del XX Capitolo generale

Categoria: 2017
Visite: 496 times

Domenica 9 luglio 2017 0re 17

Celebrazione Eucaristica nel giorno dell’Apertura Ufficiale del XX Capitolo generale

La cappella della Casa Generalizia si veste nuovamente a festa oggi per la celebrazione eucaristica presieduta da Sua Eccellenza Mons José Rodriguez Carballo, Segretario della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, a noi molto caro per averci accompagnato in vari momenti di vita della Congregazione.
Lui, esperto di Capitoli per aver servito l’Ordine Francescano in qualità di Ministro Generale, definisce il Capitolo Generale come momento forte di discernimento personale e comunitario.
E ci ha suggerito due domande:

  • Signore, cosa vuoi che io faccia?
  • Sorelle, che cosa dobbiamo fare?

Dal discernimento personale e comunitario e nell’attento e umile ascolto dello Spirito scaturirà la novità coraggiosa di osare un futuro missionario come “Suore povere, libere esultanti”


Incontro in sala di Capitolo con Mons. Carballo.

Dopo la solenne celebrazione liturgica, Mons. Carballo ci ha regalato un’ora di riflessioni
invitandoci anzitutto a rileggere la colletta del giorno e la Lettera di S. Francesco
all’Ordine; ne ha fatto la sintesi proponendoci il cammino di questi giorni capitolari in
cinque verbi:
Ascoltare la voce dello Spirito
Obbedire con vera umiltà
Custodire per non perdere l’ispirazione e diventare generatrici di vita
Adempiere:essere operative
Lodare il Signore.

Ha scelto poi di rileggere alcuni punti della Evangeli Gaudium nei quali il Papa sogna
una Chiesa Missionaria che cammina, edifica e confessa la fede in Gesù. Per noi che
per questo Capitolo abbiamo scelto la sfida missionaria è necessario che giungiamo
alla conversione missionaria riscoprendo l’eterna novità e la gioia del Vangelo che
esige rinnovamento, cioè una conversione pastorale perché tutte le nostre strutture
siano missionarie.
Una Congregazione in uscita, missionaria, aperta a tutti ma privilegiando i poveri che
sono i primi destinatari del Vangelo.

Ha poi delineato la figura dell’evangelizzatore :
Testimone prima che maestro
Persona chiamata alla conversione
Prossimo di ogni persona, soprattutto dei poveri
Contemplativo in azione
Persona spirituale che va dove la porta lo Spirito
Persona di comunione con Dio, con gli altri e con la Chiesa
Servo della Parola.Non ha parole proprie:ascolta, custodisce e annuncia
Profeta di gioia e di speranza
Uomo (donna) che ama andare oltre le frontiere
Persona che vive della logica del Vangelo
Persona che condivide la missione con i laici.

Infine ci ha messo in guardia dalle tentazioni comuni:
*L’individualismo ( crisi di identità, crisi di fervore)
* L’accidia ( la scontentezza cronica che rende deserto il cuore)
* Il pessimismo sterile
* La mondanità spirituale che si può nascondere dietro apparenze di spiritualità
*Antagonismo interno.
E dopo le tentazioni eccoci aperte alle sfide odierne:
Interculturalità
Dialogo
I nuovi poveri, coloro che hanno abbandonato la fede; i dimenticati che spesso hanno
bisogno sì di pane, ma soprattutto di essere presi per mano.


 


Articoli più letti

Pace e Bene - Anno 2017

04 Lug 2017 Pace e Bene

Pace e Bene - Anno 2016/2

06 Feb 2017 Pace e Bene

Pace e Bene - Anno 2016

05 Nov 2016 Pace e Bene

Province

08 Apr 2016 CHI SIAMO

Pace e Bene - Anno 2015/2

12 Mar 2016 Pace e Bene