Jun 19, 2019 Last Updated 1:59 PM, Jun 13, 2019

Incontro Formatrici e Animatrici di Pastorale Giovanile-Vocazionale

Categoria: 2019
Visite: 412 times

L'incontro per le sorelle che sono nella pastorale vocazionale e nella formazione delle giovani delle varie tappe formative, iniziato ad Assisi il 10 marzo e concluso nella casa generalizia a Roma il 24, è stato un evento significativo per la nostra Famiglia religiosa di FMSC. Oltre a mettere in evidenza l'identità missionaria carismatica, l'incontro è stato una testimonianza vivente di internazionalità e interculturalità della nostra famiglia religiosa. Le sorelle appartenenti a 14 nazionalità rappresentavano la loro missione, il loro essere Chiesa nelle diverse parti del mondo.
Assisi, luogo prescelto per l'incontro, dove risplendono l’eroicità e santità di Francesco e Chiara, ha infatti preparato l'atmosfera più adatta per vivere questo forte momento di fraternità.
L’incontro è iniziato con il saluto della superiora generale, Sr Paola Dotto, che ha guidato il Convegno con la presenza anche delle consigliere, Sr Tiziana Tonini e Sr Rose Thomas Palamthattel.
Con le sue parole ha invitato tutte a “lasciarci toccare dalla Parola di Dio che plasma il cuore e la mente, ci dona sicurezza, appartenenza, gioia dello stare insieme e ci provoca la passione evangelica, capace di far gustare la bellezza della Sua Vocazione alle persone che fanno strada con noi…”
Ha chiesto a tutte la disponibilità di “lasciarsi illuminare dalla Sapienza delle provocazioni che i giovani stessi hanno saputo offrire nel Sinodo ed imparare a crescere e a camminare con loro, sulle vie di Dio”.
I tempi di condivisione sono stati momenti di profonda gioia, di apprezzamento e gratitudine per le nostre sorelle, per il loro impegno di "essere Chiesa" nelle loro varie situazioni. A volte la condivisione ha creato un'atmosfera di sofferenza e profonda empatia ascoltando intensamente le crudeli realtà della guerra e della distruzione di vite nei vari luoghi di missione. Il rischio della vita che le suore vivono quotidianamente e il loro coraggio e determinazione nel rimanere nella situazione come testimoni viventi, meritano davvero una grande ammirazione. Siamo state anche profondamente toccate dalla realtà dei sistemi sociali che generano famiglie sempre più divise, vite spezzate, specialmente dei giovani che sono costretti a vivere nella solitudine e nella disperazione.
Nei giorni seguenti, abbiamo avuto relatori molto esperti, che ci hanno motivato con vari temi molto rilevanti per tutta l’assemblea. Padre Roberto De Luca ofm, della comunità di Loreto, che ha partecipato al Sinodo dei giovani, ci ha illuminato con il tema "Dal documento del sinodo dei giovani le nuove sfide della Chiesa". Padre Alessandro Ofm, anche lui della stessa comunità, ha focalizzato l’incontro su "Accompagnamento e discernimento". Un laboratorio molto arricchente, condotto sul tema, ha reso il gruppo molto dinamico e partecipativo.
Padre Cesare Vaiani ofm ci ha illuminato con la sua presentazione su: "Come formare ai valori francescani-missionari". Suor Elisa Kidané ha parlato invece sul tema: "Come formarsi e formare all'interculturalità".
Le presentazioni semplici e fraterne ci hanno portato a una comprensione più profonda di tutti i temi. Gli interventi tempestivi dell'assemblea hanno incoraggiato i relatori ad approfondire e chiarire gli argomenti e a condividere il tesoro prezioso della loro conoscenza e delle loro testimonianze di vita. Queste lezioni hanno aiutato i partecipanti ad aprire le menti alle diverse realtà e alla responsabilità di accompagnare i giovani a trovare la loro identità di figli di Dio e la loro vera vocazione. Oggi i giovani si aspettano di avere una Chiesa capace di ascolto, di empatia, di discernimento e con persone ben formate, capaci di accompagnare.
Dio ha creato tutto mettendo ordine e senza sprecare nulla, dichiarando che tutto è "Buono". E’ questo Dio-Amore che dobbiamo presentare e far incontrare a chi si rivolge a noi o incontriamo nel cammino.
La Missione francescana richiede un "andare", una vita itinerante, una chiesa in uscita ... che porta a tutti il messaggio di Pace.
Noi come messaggere pellegrine nel mondo incontriamo la diversità delle varie culture. Viviamo in un contesto multi-culturale, ma come FMSC dobbiamo avere un’unica cittadinanza, quella del “carisma della Congregazione", che si chiama appunto “cittadinanza carismatica” e che ci aiuta a vivere l’interculturalità.
Il nutrimento spirituale che abbiamo ricevuto in questo luogo santo è indescrivibile. Le varie celebrazioni dei momenti liturgici nella Porziuncola e in altre chiese francescane ci hanno davvero guidate a fare esperienza dell'amore di Dio.
Dopo la visita a Grotte di Castro, città natale del nostro venerabile Fondatore Padre Gregorio Fioravanti, l'incontro si è concluso all’ Asisium il 24 marzo con un'efficace valutazione e condivisione finale.


 


Archivio NEWS

Articoli più letti

Pace e Bene - Anno 2018/2

05 Feb 2019 Pace e Bene

Pace e Bene - Anno 2018

04 Set 2018 Pace e Bene

Pace e Bene - Anno 2017/2

20 Feb 2018 Pace e Bene

Pace e Bene - Anno 2017

04 Lug 2017 Pace e Bene

Pace e Bene - Anno 2016/2

06 Feb 2017 Pace e Bene