Jul 18, 2019 Last Updated 10:54 PM, Jul 16, 2019

Visita di Papa Francesco in Bulgaria e alle nostre sorelle di Rakovski

Categoria: 2019
Visite: 438 times

Ecco un momento significativo ed emozionante! Incontrare ed accogliere Papa Francesco nella nostra fraternità di Rakovski - Bulgaria!

La visita di Papa Francesco in Bulgaria il 5 e 6 maggio scorso è stata seguita con grande partecipazione in tutto il mondo da molti cattolici e non.
Dopo la celebrazione Eucaristica, da Lui presieduta il 6 maggio 2019 nella parrocchia del Sacro Cuore di Rakovski, noi, Suore Francescane Missionarie del Sacro Cuore, abbiamo vissuto una grande gioia, accogliendo nella nostra casa il Santo Padre, il successore di Pietro. La Superiora generale suor Paola Dotto, la Superiora provinciale, suor Angelica Hadjihanni e la Superiora locale suor Elka Staneva hanno atteso Papa Francesco all’ingresso, per dare il benvenuto e accompagnarlo all’interno della nostra casa religiosa.
Quando Papa Francesco è arrivato vicino a noi, ci siamo commosse e sorprese per il suo volto luminoso e il suo sorriso aperto. Suor Paola e Suor Angelica gli hanno rivolto il saluto: “Benvenuto tra noi Santità…nella nostra casa, Santo Padre”. Suor Elka poi si è avvicinata per consegnare una splendida rosa rossa, fiorita nel nostro giardino dicendogli che quella rosa era per lui e senza spine; a tale affermazione il Papa ha ribadito: “Allora, quando le rose sono senza spine, significa che siamo in Paradiso, perché lì non ci sono spine” … Ci siamo incamminate tutti poi verso l’interno della casa, dove erano in attesa le altre sorelle, che lo hanno salutato con grande emozione e immensa gioia.
Noi suore avevamo il compito di occuparci del servizio del pranzo del Papa e dei Vescovi, i giovani volontari di prendersi cura della guardia vaticana e del medico personale. Dopo un pranzo piuttosto breve, il Papa si è ritirato in una stanza attigua preparata per lui. Dopo la pausa, il Santo Padre ci ha chiamate vicino per farci un dono prezioso: Il Trittico di Santa Maria degli Angeli, realizzato a Betlemme. Anche noi abbiamo offerto un dono tipico del nostro Paese: una boccetta di puro olio di rose e un'icona della Madre di Dio scolpita in legno libanese.
Quale gioia per noi ricevere la grazia della benedizione personale dal Papa! Ogni sorella ha avuto l'opportunità di scambiare alcune parole con lui; Papa Francesco si è intrattenuto in particolare con la sorella più anziana, suor Luigia Miglioranza, che ha condiviso con il Papa i suoi 60 anni di servizio missionario in Bulgaria e presso la Nunziatura Apostolica in Turchia. Il Papa l’ha ascoltata con molta attenzione e poi le ha confidato: “Anche io sono vecchio, ma il vino vecchio è il vino buono”!
Suor Paola ha chiesto poi al Santo Padre di benedire l’intera Congregazione, suor Angelica lo ha invitato a Cipro e in Libano. 
All’uscita dalla nostra casa, l’auto papamobile era attorniata dai malati, dai poveri, da volontari e genitori delle nostre suore bulgare; tutti erano pronti con i fiori in mano a salutarlo. Mentre il Papa li osservava con il suo sguardo tenero e misericordioso, Sr Elka gli ha comunicato che la loro gioia era completa, in quanto quelle persone sono parte della loro vita quotidiana. Sentendo questo, il Papa stringendo le mani nel suo tipico gesto ha detto: “così dovremmo esserci”.  Papa Francesco, infine, ha salutato i presenti e ha consegnato a tutti personalmente un rosario.
Ripensando ai momenti vissuti durante questa visita straordinaria, ci rimane impressa nel cuore la figura di Papa Francesco, piena di pace, “Lui porta in sé la vera pace”, cioè Gesù Cristo! Egli è venuto a donarLo ad ogni persona che voglia accoglierLo nel più intimo del cuore.  
A noi suore, commosse di essere state testimoni della grazia di Dio, non resta altro che ringraziare il Signore e chiedere la forza dello Spirito Santo, sentendoci chiamate a vivere con maggiore entusiasmo e coraggio la nostra vita, dopo tutto ciò che abbiamo ricevuto come dono. Grazie Papa Francesco!
Ringraziamo, in particolare, la nostra Superiora generale Suor Paola Dotto per la sua preziosa presenza in mezzo a noi; la Superiora provinciale, Suor Angelica Hadjihanni, le sorelle bulgare Suor Krasimira e Suor Svetla, venute dalle missioni del Libano e da Cipro per condividere e vivere questa grande gioia. Ringraziamo le sorelle della Congregazione per le preghiere ed i messaggi inviati: ci siamo sentite come sempre: una sola famiglia!
Condividiamo anche la toccante lettera che abbiamo ricevuto da Papa Francesco dopo il privilegio della sua visita nella nostra missione.

Le Sorelle della fraternità di Rakovski – Bulgaria.



Archivio NEWS

Articoli più letti

Pace e Bene - Anno 2018/2

05 Feb 2019 Pace e Bene

Pace e Bene - Anno 2018

04 Set 2018 Pace e Bene

Pace e Bene - Anno 2017/2

20 Feb 2018 Pace e Bene

Pace e Bene - Anno 2017

04 Lug 2017 Pace e Bene

Pace e Bene - Anno 2016/2

06 Feb 2017 Pace e Bene