May 20, 2022 Last Updated 8:52 PM, Apr 1, 2019
Pubblicato in 2022
Letto 60 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nella nostra Arcidiocesi di Bamenda-Camerun, la celebrazione della giornata della vita consacrata, si è svolta in due momenti molto significativi: Nella Arcidiocesi dal 5 al 6 febbraio, con la partecipazione di più di 80 consacrati e consacrate, che sono arrivati a Ndop. La celebrazione è iniziata con un momento di gioco tra i parrocchiani e i religiosi. I Vesperi sono stati celebrati in maniera solenne e dopo la cena la serata culturale che è stata un altro momento molto fraterno e di grande partecipazione creativa.

Il 6 febbraio la Celebrazione eucaristica è stata preceduta da P. Ignatius Waidim, Vicario responsabile per la vita consacrata e concelebrata dal Parroco della parrocchia dei “Santi Pietro e Paolo” di Ndop insieme ai religiosi (sacerdoti) presenti. La chiesa era piena di fedeli che sono usciti in gran numero per accogliere i religiosi di tutta l'Arcidiocesi.

La celebrazione eucaristica è stata ben animata dal coro parrocchiale che ci ha aiutato a partecipare attivamente alla liturgia. Nell'omelia, padre Ignazio ci ha incoraggiati, noi religiosi e religiose, a vivere con gioia la nostra scelta di vita e ci ha invitati a rimanere fedeli alla chiamata del Signore tenendo come unica ricchezza e sostegno DIO, artefice di ogni vocazione.

Inoltre ha ringraziato il popolo di Ndop per la loro calorosa accoglienza e li ha incoraggiati a pregare per le vocazioni religiose al servizio della chiesa. Li ha anche esortati ad aiutare i loro figli a rispondere con generosità alla chiamata di Dio.

Ringraziamo di cuore le suore della “Santa Unione” che ci hanno accolti e che hanno avuto cura di tutto e di tutti. Per i doni ricevuti rendiamo gloria a Dio!

A livello del decanato, ognuno si è organizzato per la celebrazione quando e come poteva. Nel decanato di Mankon, la nostra celebrazione si è svolta dal 12 al 13 febbraio a Njimafor (Parrocchia della Pace). Abbiamo iniziato con dei giochi per creare un’atmosfera di gioia, le donne della parrocchia hanno giocato contro le religiose mentre gli uomini hanno giocato contro i religiosi.

Domenica 13, la celebrazione è proseguita con la Santa Eucaristia che ha aperto la giornata. Tutti i membri dei cori della parrocchia si sono uniti ai religiosi e ai loro giovani in formazione per animare questa celebrazione eucaristica. Nella sua omelia, il celebrante, Rev. P.Ephraim, parroco, (anche il decano del decanato di Mankon) ha sottolineato la bellezza della vita consacrata: una chiamata speciale da Dio e ha invitato i giovani ad accogliere con gioia la chiamata del Signore e abbracciare e custodire questo dono prezioso.  Ha incoraggiato i genitori a sostenere i loro figli per rispondere con fiducia, fedeltà e generosità alla chiamata di Dio.

Il parroco chiede ai suoi parrocchiani di pregare costantemente per le persone consacrate perché anche loro sono esseri umani con le loro debolezze e il diavolo si aggira intorno per farli cadere.

La festa è proseguita nella sala parrocchiale con la partecipazione di alcuni parrocchiani. Le persone consacrate hanno mostrato i loro diversi talenti attraverso danze tradizionali e moderne, sfilate e scenette. Anche i “cadetti” di Maria si sono esibiti nel canto corale e nella danza bailey. Dopo pranzo, tutti siamo rientrati nelle nostre comunità.

Ringraziamo Dio Onnipotente per questa meravigliosa giornata fraterna.


 

Altro in questa categoria: «MISSIONARIE DI SPERANZA» »

Lascia un commento

Assicurati di compilare tutti i campi obbligatori (*).