May 19, 2022 Last Updated 8:52 PM, Apr 1, 2019
Pubblicato in 2022
Letto 48 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

La Casa di riposo “San Giuseppe” a Le Mans – Francia ha la caratteristica di essere un punto d’incontro per le persone anziane, in cui l’accoglienza e l’ambiente familiare, fanno capire che noi suore Francescane Missionarie del Sacro Cuore realizziamo il nostro servizio apostolico in spirito di minorità e letizia francescana. 

La casa ha un bellissimo parco dove la bellezza e il silenzio richiamano al riposo e alla serenità! Sia l’ambiente esterno che interno aiutano a costruire legami significativi tra noi e le persone anziane ed anche tra gli ospiti. Uno degli obiettivi della casa d’accoglienza è proprio ridare fiducia agli anziani offrendo loro la nostra presenza fraterna e di ascolto, affinché possano ritrovare la loro dignità e la gioia di vivere. Inoltre ci impegniamo a stimolarli sul piano fisico, spirituale e fisiologico.

In mancanza di rapporti umani significativi gli anziani tendono a chiudersi in sé stessi. Hanno bisogno di riconoscimento e di segni di affetto che anche loro manifestano in un modo o nell'altro. Noi diamo loro speranza per continuare a vivere rispettando, i loro sentimenti, le loro usanze, i loro riti, in questo modo noi siamo «portatori di speranza e di gioia» nella loro vita quotidiana. Con il sorriso e la gioia si condivide qualcosa da cui nasce una complicità e si diffonde il buon umore, la gioia, la comprensione reciproca.

Animando vari laboratori come ad esempio: «guarigione dei traumi», siamo testimoni dell'opera che Dio compie in ciascuno di loro. Condividiamo con le loro famiglie gli avvenimenti più significativi.  Siamo chiamate ad essere “Missionari di speranza” - con Papa Francesco - perché nessun male è infinito, nessuna notte senza fine e nessun odio può prevalere sull'amore».

Papa Francesco afferma l’importanza degli anziani e dà un esempio per tutti noi: “Sono quei preziosi pezzi di pane che sono rimasti sul tavolo della nostra vita, che possono ancora nutrirci e spandere un gradevole profumo che forse abbiamo perso è il piacevole odore della memoria. I nonni e gli anziani sono il pane che nutre la nostra vita”.


 

Lascia un commento

Assicurati di compilare tutti i campi obbligatori (*).