Cookie Consent by Popupsmart Website SULLE ORME DELLA PROVVIDENZA Scuola cattolica “San Kisito” Lipoua
Dec 07, 2022 Last Updated 4:17 PM, Nov 21, 2022

SULLE ORME DELLA PROVVIDENZA Scuola cattolica “San Kisito” Lipoua

Pubblicato in 2022
Letto 96 volte
Vota questo articolo
(1 Vota)

La scuola elementare cattolica di San Kizito è una delle tre scuole fondate e gestite dalle Suore Francescane Missionarie del Sacro Cuore nella Repubblica del Congo. Le suore arrivarono in Congo nel 1995 nella regione di Sanga, nella località Sembe. La scuola “San Kisito” è l’unica scuola elementare in questa località che ha aperto le sue porte ai bambini della foresta, i pigmei; i quali non avevano alcuna opportunità di istruzione formale. I Bantous, che si sentono superiori ai pigmei non potevano sedersi sulle stesse panchine per imparare insieme ai bambini della foresta.

Una delle opere di evangelizzazione dell'Istituto delle Suore Francescane Missionarie del Sacro Cuore è proprio la missione dell’educazione, tanto cara e voluta dalla nostra Fondatrice Laura Leroux, la quale voleva che si prestasse questo servizio con predilezione ai più poveri e abbandonati della società. Le suore, considerando l'importanza dell’educazione e fedeli al loro carisma e missione apostolica, hanno fondato le scuole elementari, fra queste, “San Kisito” per accogliere e dare un'opportunità di educazione integrale ai bambini della foresta. L’acceso alla educazione è offerto non solo ai pigmei, ma anche ai Bantous. Entrambi imparano e condividono insieme le conoscenze e la dignità di essere figli di Dio.

Ci sono molte sfide da affrontare nello svolgimento di questa missione:

  • l’ardua sensibilizzazione da fare alla popolazione in generale circa l’importanza dell’istruzione dei bambini: per i pigmei l’educazione non è importante e il 60% dei Bantous sono diffidenti nell’inviare i loro figli a scuola.
  • L’unico mezzo di sopravvivenza è l'agricoltura e i bambini devono essere a casa disponibili per andare con i genitori nei campi per lavorare. Tutte le giustificazioni sono buone per non inviare i figli a scuola.
  • I pigmei vivono in estrema povertà e per averli a scuola bisogna provvedere ai loro bisogni ed anche a tutto il necessario per la scuola.

I pigmei sono nomadi, non coltivano, mangiano ciò che la natura offre loro, ecco perché preferiscono vivere nella foresta, là possono cacciare, raccogliere i frutti e soddisfare i loro bisogni senza dipendere da nessuno, si spostano da un luogo all’altro secondo il loro bisogno.

Quando considerano opportuno ritornano al villaggio però, si stabiliscono sempre un po’ lontano dal centro. Questo rende la scolarizzazione stagionale per loro perché si muovono in base alle stagioni di particolari raccolti nella foresta.

Nonostante queste sfide, continuiamo il nostro lavoro di sensibilizzazione ed educazione, cercando di evitare discriminazioni anche se, con tutti gli sforzi e la buona volontà, non sarà mai possibile soddisfare tutti.  Abbiamo avuto bambini pigmei che sono passati dalla scuola primaria alla scuola secondaria e grande è stata la nostra gioia di conoscere i risultati positivi degli esamini poiché i primi cinque alunni in graduatoria, erano tutti pigmei! Nonostante la loro povertà, alcuni genitori dei bambini pigmei vengono da noi ad offrire i loro contributi per l’educazione dei loro figli.

Rendiamo grazie a Dio, autore di ogni bene, perché ci ha scelte per servire in questa missione e, per sola sua grazia, ci guida nelle nostre attività quotidiane sulle orme della provvidenza, per la gloria del Suo santo nome e per la nostra santificazione.

Suor Blessing Lukong


Lascia un commento

Assicurati di compilare tutti i campi obbligatori (*).

* Ho letto ed accetto l'informativa sulla privacy.