Cookie Consent by Popupsmart Website Scienza al servizio dell'educazione e della fede
Jan 28, 2023 Last Updated 4:17 PM, Nov 21, 2022

Scienza al servizio dell'educazione e della fede

Pubblicato in 2022
Letto 45 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Quando in Cile l'anno scolastico volge al termine, quando il sole di primavera diventa più ardente e le forze si indeboliscono per la stanchezza accumulata, si propone alla comunità educativa, la esibizione scientifica annuale, consapevoli che la scienza e la tecnologia trasformano il modo di vivere e di vedere il mondo, cambiamenti che dalla metà del XX secolo sono stati vertiginosi. Ecco perché l'alfabetizzazione scientifica e tecnologica diventa una priorità per le comunità educative.

Una esibizione scientifica è uno spazio educativo in cui i bambini e i giovani hanno l'opportunità di condividere con gli altri, promuovere la cultura scientifica e l'appropriazione delle conoscenze scientifiche, far conoscere alla comunità scolastica i progetti e/o le scoperte sviluppate nelle attività scolastiche e/o extrascolastiche. Ogni anno, gli studenti hanno la possibilità di presentare una serie di esperimenti scientifici studiati e realizzati dal vivo da loro stessi, per mostrare in modo didattico e coinvolgente diversi fenomeni fisici, chimici e biologici legati a vari aspetti, e che si possono vedere nella vita quotidiana. Mentre gli alunni sono i protagonisti, richiedono la paziente, saggia e fraterna guida degli insegnanti  che li supervisionano durante il processo che termina con la mostra a tutta la comunità educativa.

L'attività si inserisce nello spirito di san Francesco e si presenta come un esempio di fraternità, segno distintivo di una comunità educativa francescana, sostenuta dalla congregazione delle suore Francescane Missionarie del Sacro Cuore, è il Collegio Santa maria de los Angeles, a Santiago del Cile.

Questa fraternità è particolarmente coltivata nella responsabilità degli studenti più grandi, nella preparazione di esperimenti, esperienze interattive e didattiche per i loro coetanei più piccoli, interessandoli così fin dalla tenera età al mondo delle scienze.

In queste semplici e modeste pratiche, risplendono le parole del eminente scienziato Jacques Cousteau" «Dopo tutto, che cosa è uno scienziato allora? È un uomo curioso che guarda attraverso il buco di una serratura, la serratura della natura, cercando di sapere cosa succede». In questo modo, gli alunni toccano con mano, che la scienza inizia ogni giorno quando la curiosità spinge a voler sapere di più, ad espandere gli orizzonti e a scoprire in tutto il creato e in tutto ciò che l'uomo è capace di essere e realizzare per le potenzialità che Dio gli ha dato, proprio la potente mano di Dio che tutto orienta verso la pienezza dell'essere umano fino a raggiungere la gloria eterna nella vita immortale.

La fraternità francescana si vede concretamente nella grande aula che è il cortile del collegio, nell'approccio personale, nelle buone relazioni, nella cordialità, nel cameratismo, nella valorizzazione dell'altro, nel rispetto e nel riconoscimento delle differenze, ricchezza dell'essere umano, creato da Dio, unico e irripetibile.

Sebbene la comunità scolastica, a tutti i livelli, sia responsabile dell'istruzione e della formazione degli alunni, il peso dell'organizzazione e della realizzazione della esibizione ricade sugli insegnanti che ne sono i responsabili. Nonostante le difficoltà proprie del l'evento, con così tanti partecipanti, esperimenti da sviluppare e valutazioni da registrare, generano una brezza d'aria fresca per le routine di studenti e professori, un ponte che avvicina la vita quotidiana a una materia, spesso lontana per la sua complessità, come la fisica, la matematica, la biologia, la chimica e le scienze naturali.

È dimostrato, attraverso questa semplice esibizione, semplice per le risorse materiali disponibili, che questa area della conoscenza può essere interessante e pratica, che lo studente è in grado di impegnarsi in modo eccezionale e attraente, che i sensi possano cogliere in modo più semplice e significativo il mondo del sapere, secondo gli ideali della comunità e fraternità francescana, che con Cristo e in Cristo può costruire un mondo fraterno, di armonia, di bontà, che ha la sua pienezza nel Cielo.


 

Ultima modifica il Lunedì, 19 Dicembre 2022 16:01
Altro in questa categoria: Testimoniare Gesù attraverso Maria »

Lascia un commento

Assicurati di compilare tutti i campi obbligatori (*).

* Ho letto ed accetto l'informativa sulla privacy.

Articoli più letti

"Duronia: bicentenario di P. Gregorio, momento di forte provocazione a vivere con più intensità la preziosità della nostra vita consacrata"

"Duronia: bicentenario di P. G…

16 Gen 2023 DA GROTTE DI CASTRO AL MONDO

Mi sarete testimoni

Mi sarete testimoni

31 Dic 2022 2022

E tu che sogno hai nel cuore?

E tu che sogno hai nel cuore?

31 Dic 2022 DA GROTTE DI CASTRO AL MONDO