Cookie Consent by Popupsmart Website Apertura del Centenario della Scuola “Saint Mary” Limassol - Cipro 1923-2023
Jan 28, 2023 Last Updated 4:17 PM, Nov 21, 2022

Apertura del Centenario della Scuola “Saint Mary” Limassol - Cipro 1923-2023

Pubblicato in 2023
Letto 99 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nella cornice festosa della chiusura del 150° anniversario di presenza in Medio Oriente, un’altra ricorrenza giubilare ci offre l’opportunità di fare memoria delle meraviglie che il Signore ha compiuto attraverso l’opera educativa delle FMSC a Limassol - Cipro.

Con la grazia di Dio, la scuola “Saint Mary” di Limassol a Cipro si accinge a festeggiare suo centesimo anniversario. Infatti, nel 1923, le Suore, su richiesta dei Padri Francescani di Terra Santa, diedero vita alla scuola “Terra Santa” per le ragazze cattoliche povere di Limassol, rispondendo così alla missione specifica della Famiglia religiosa: dedicarsi all’insegnamento e all'educazione dei bambini. Il numero degli studenti è aumentato rapidamente poiché, fedeli allo spirito di apertura e di carità, le suore non si sono limitate alla comunità latina o maronita, ma hanno accolto con gioia alunne di ogni religione e cultura. La qualità e la serietà dell'insegnamento, il clima di disciplina e di benevolenza, lo spirito di generosità e di comprensione: elementi fondanti dell’insegnamento, hanno incentivato tante famiglie ad affidare le proprie figlie alle suore.

Negli anni '60 si dovette costruire un altro edificio più spazioso, luminoso e funzionale. L’11 febbraio 1965, sotto lo sguardo materno della Madonna di Lourdes, fu benedetta la prima pietra della nuova scuola, inaugurata il 19 giugno 1966 da Mons. Alberto Gori, Patriarca di Gerusalemme, e fu denominata scuola “Saint Mary” e sta funzionando fino ad oggi. Intorno all'anno 2000, si è deciso di accogliere anche ragazzi e di evolversi con i tempi.

Negli ultimi anni la scuola ha visto entrare tra le sue mura nel mese di settembre quasi mille alunni, dalla materna al liceo. All’interno si mescolano nazionalità e religioni da tutti i continenti. La scelta prototipa persiste tutt’ora: insegnare un gran numero di materie, certo, ma con particolare attenzione alle lingue: greco, francese, inglese e italiano. Con la sua longevità e il suo dinamismo, la scuola continua a perpetuare sia le tradizioni che la spiritualità cristiana. Gli alunni indossano infatti la divisa dei colori mariani. Si riuniscono ogni mattina per la preghiera e cantare la gloria del Signore. Partecipano tutti insieme alle celebrazioni sacre e profane. Seguono l’insegnamento delle lingue, della religione, hanno la possibilità di scelta tra il ramo scientifico o quello letterario. Ricevono un'educazione fondamentale con la priorità dei valori essenziali, come la carità, la sincerità, l'umiltà, la responsabilità, il lavoro assiduo e il rispetto per gli altri. Questi principi e scelte hanno permesso e permettono tutt’ora alla scuola di brillare e di distinguersi tra le altre scuole dell’isola, che ora, al culmine dei suoi cento anni, può guardare al futuro con fiducia.

Il 21 novembre 2022, festa liturgica della presentazione della Madonna e festa patronale della scuola, con la celebrazione eucaristica presieduta da padre Peter Ashton ofm, abbiamo dato inizio all’anno giubilare di “Saint Mary” alla presenza della Superiora Generale suor Paola Dotto e suo Consiglio, le sorelle giunte da diverse parti del mondo, i dirigenti scolastici, i professori, i maestri e gli alunni.

Con tanta semplicità gli alunni, sia cattolici che ortodossi, hanno animato la celebrazione con i canti, le letture e l’offertorio. I ragazzi sono sempre immediati, perciò, non è stato difficile comprendere l’esplosione degli applausi quando la Superiora Generale suor Paola Dotto ha acceso il cero giubilare. Cento anni! L’impresa è davvero molto impegnativa e ardua, ma come indica papa Francesco, l’educazione è la via migliore per umanizzare il mondo. Il centenario ci apre senz’altro questo orizzonte che per noi FMSC è questione di amore e di responsabilità. Le prime sorelle in Medio Oriente sono state attente alle sfide della società, perciò, anche noi siamo invitate a cogliere le emergenze educative, collaborare per trovare soluzioni, proporre nuovi modelli che infondono speranza e rendere il mondo più umano.

Con emozione possiamo ripetere le parole di padre Teofilo, prefetto apostolico d’Oriente - “Credete pure, Dio è glorificato da questa Opera, che Egli stesso ispirò…”. Al termine della celebrazione, la festa è stata adornata da un programma artistico eseguito da parte degli alunni di tutte le sezioni linguistiche.

I disegni dei più piccoli, eccezionali e coloriti, hanno abbellito l’ambiente ricordandoci quanta bella è la nostra scuola all’età giubilare di cento anni. Abbiamo apprezzato il lavoro instancabile dei maestri e dei professori che con grande apertura stanno collaborando nel processo educativo che la scuola propone, abbracciando così i valori essenziali di rispetto, fratellanza e casa comune, nello spirito di Francesco d’Assisi e delle prime sorelle. Ci auguriamo che il centenario di “Santa Maria” possa dischiudere nuove strategie affinché, mantenendo la fedeltà delle origini possiamo guardare al futuro con lo stesso dinamismo che lungo i secoli ha scandito lo spirito educativo delle FMSC in Medio Oriente.


 

Ultima modifica il Lunedì, 16 Gennaio 2023 14:29
Altro in questa categoria: L’attività vera viene da Dio »

Lascia un commento

Assicurati di compilare tutti i campi obbligatori (*).

* Ho letto ed accetto l'informativa sulla privacy.

Articoli più letti

"Duronia: bicentenario di P. Gregorio, momento di forte provocazione a vivere con più intensità la preziosità della nostra vita consacrata"

"Duronia: bicentenario di P. G…

16 Gen 2023 DA GROTTE DI CASTRO AL MONDO

Mi sarete testimoni

Mi sarete testimoni

31 Dic 2022 2022

E tu che sogno hai nel cuore?

E tu che sogno hai nel cuore?

31 Dic 2022 DA GROTTE DI CASTRO AL MONDO