Cookie Consent by Popupsmart Website

  Contatti   

    Ultime NEWS

    Giovedì, 02 Marzo 2023 09:56

    Vieni, Sposa di Cristo, ricevi la corona che il Signore ti ha preparata per la vita eterna

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    Al Concilio Vaticano II, più precisamente nel 1962, molti dei prelati andarono a Roma per parteciparvi, tra cui, il giovane vescovo di Yaoundé di venerata memoria, Monsignor Jean Zoa, che si lanciò con entusiasmo a far conoscere le necessità della Chiesa di cui era incaricato.

    Tra le altre attività, sceglie di tenere conferenze a studenti, movimenti di azione cattolica e missionari religiosi a Roma. Tra le suore c'era Suor Carmela e il suo gruppo di giovani.  Durante la sua presentazione, monsignor Jean Zoa espresse il desiderio di avere delle suore nella sua diocesi. Così Suor Carmela Spangaro si prenderà cura di questa richiesta e risponderà spontaneamente: «la mia» in altre parole, la mia Congregazione ci andrà. Al termine del colloquio, la richiesta susciterà una reazione positiva della superiora generale e una decisione ferma da parte delle suore di venire in Camerun come missione AD GENTES. La scelta cadde sulle sorelle i cui nomi seguono: Sr M Luigia Nasato, Sr M Dora Rossi, Sr M Carla Helen Bettio e Sr M Stephania Serra. Partiranno da Roma il 26 dicembre 1963 e saranno accolte con gioia a Mvolye da monsignor Jean Zoa il 26 dicembre 1963.

    Sr Carla con il suo spirito gioviale si sentirà a suo agio presso le popolazioni del villaggio, dei cristiani che, a loro volta, si distinguevano per la calda e fraterna accoglienza tipica dell'Africa e del Camerun. Si avvicineranno sempre più alle sorelle per varie attività. Pur trovandosi in un nuovo contesto, con condizioni di vita precarie (la lingua, la mentalità...), le suore si doneranno con generosità per l'evangelizzazione sostenute da monsignor Jean Zoa e il parroco di quel tempo, padre Albert LANOE, Spiritano, sepolto a Nkilzok. Oltre alla preghiera e alla catechesi, le suore creeranno strutture educative e sanitarie. Sr Carla era dotata di una generosità leggendaria e dell'amore del prossimo, così chiederà aiuti finanziari in Italia per far studiare alcuni giovani camerunesi. Di volta in volta, Sr Carla sarà Superiora locale delle comunità e delegata delle Suore FMSC in Camerun. Dopo 63 anni di generosi servizi in terra Africana, e il peso dell’età, la sua salute divenne fragile. Nonostante ciò, continuò a rendersi utile in comunità confezionando gli abiti religiosi alle suore, anche seduta sulla carrozzella; lo faceva con gioia ed entusiasmo. La sua partecipazione è rimasta effettiva fino alla sua partenza per l'Italia nel 2019. È rimasta per noi un'icona emblematica. La sua partenza dall'Africa è stata uno strappo contro la sua volontà, a causa dei problemi di salute.

    Ecco dunque che, in questo 15 dicembre 2022, questo grande Baobab, la nostra Mama Carla, ci lascia dopo 89 anni di vita sulla terra. La Vice Provincia Santi Martiri dell'Uganda ha organizzato la celebrazione dei funerali della nostra Mama Carla secondo il costume Béti. Avendo trascorso tutta la sua vita tra i popoli indigeni, le autorità ecclesiastiche e il consiglio della nostra parrocchia Santi Anna e Gioacchino di Nkoabang-Camerun, hanno voluto che fosse fatto così. È stato allora che il 9 gennaio 2023, l'Africa ha reso un vibrante omaggio a Sr Carla nella cultura Béti procedendo alla cerimonia di «Nsil Awu», dove effettivamente «lo sciame» è stato eseguito al ritmo di tamtam da noi, poi la celebrazione eucaristica ha seguito il suo corso. Con le testimonianze che abbiamo avuto, a questa valorosa serva del Signore sono state rivelate delle virtù; possiamo citare tra l'altro: mamma universale, eccellente educatrice; donna dedita al compito e alla preghiera, sorella dotata di zelo e di una puntualità distinta...; tutto potrebbe essere contenuto in più di un libro. Abbiamo celebrato la vita della nostra Sr Carla e questi eventi si sono svolti in buone condizioni.

    Sr Carla, mai possiamo sostituire la tua presenza tra noi , rimani un buon modello missionario per la provincia in crescita che lasci in Africa; l'hai tanto amata sembra la tua stessa patria, Come hai detto tu stessa mentre pregavi per l'Africa in un'intervista: “ Chiedo al Signore di benedire l'Africa e la nostra presenza che si vuole missionaria, profetica ed evangelizzatrice, con numerose e buone vocazioni per la continuità e la vitalità del nostro carisma, e questi giovani a loro volta siano felici di andare ad annunciare e testimoniare la Buona Novella di Gesù - Cristo, morto e risorto per noi, ad altri popoli, come è già stato iniziato».

    Grazie Sr. Carla per questa edificante testimonianza, grazie per quello che sei stata e rimani per noi: una sorella simpatica, affabile, gioiosa, comica. Facevi compagnia a tutti. Con te abbiamo imparato tante lezioni di vita, eravamo felici di ascoltarti, ridevamo per tutto e per niente. Sei stata una sorella dotata e dedita al servizio degli altri, una madre molto gentile, gioiosa e accogliente; da qui il nome affettuoso "Mama Carla". Una memoria storica, una biblioteca, una confidente... Con tutta la nostra gratitudine e affetto fraterno, ti diciamo: Vai e riposa in Pace!

    Che tu possa ascoltare queste parole del Signore: « Vieni, Sposa di Cristo, ricevi la corona che il Signore ti ha preparata per la vita eterna ».

    Prega per la Chiesa, per la nostra congregazione e la nostra Vice Provincia che hai amato e servito. Prega per la crescita della missione in Africa e per molte vocazioni.

    La tua memoria rimane per sempre nei nostri cuori e nelle nostre vite. Ti amiamo per sempre. Addio, Mama Carla!


     

    Letto 129 volte

    Lascia un commento

    Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
    Codice HTML non è permesso.

    * I have read and accept thePrivacy Policy.

    News XXI Capitolo Generale ↓

    da grotte di castro al mondo

    Ultime NEWS ↓

    da grotte di castro al mondo

    Da Grotte di Castro al mondo ↓

    da grotte di castro al mondo

    Una finestra sul mondo ↓

    da grotte di castro al mondo